HOME

     Legge di Murphy               

        MURFOLOGIA DEL LAVORO

Legge di Howe:
Ognuno di noi ha un piano che non funzionerà.

Corollario di Munder alla legge di Howe:
Chi non lavora ha un piano che funzionerebbe.

Regola di Bralek per il successo:
Fidati solo di chi rischia di perdere quanto te se le cose vanno male.

Osservazioni di Fox sulla capacità di decidere:

  1. La capacità di decidere non è una virtù in se stessa.
  2. Decidere di non decidere è una decisione, non decidere è una mancanza.
  3. Una ragione importante per l'esistenza di un manager è fare eccezioni sensate a una politica.

Segreto di Ely per il successo:
Crea una necessità, e soddisfala.

Profezia di Poulsen:
Se si usa qualcosa al pieno delle sue possibilità, si rompe.

Legge di Mayne:
Nessuno nota gli errori grossi.

Principio dell'inerzia del design:
Ogni cambiamento sembra orrendo a prima vista.

Principio di Eng:
Più è facile da fare, più è difficile da cambiare.

Legge di Robertson:
Le garanzie di qualità non garantiscono.

Prima legge di Wright sulla qualità:
La qualità è inversamente proporzionale al tempo in cui ci si pensa.

Legge di Edward:
Sforzo * Tempo = Costante

  1. Dato all'inizio un tempo lungo per fare qualcosa, lo sforzo iniziale sarà modesto.
  2. Quando il tempo si riduce a zero, lo sforzo tende all'infinito.

Corollario:
Se non ci fosse l'ultimo momento, non si riuscirebbe a fare niente.

Prima legge dei lavori di gruppo:
Tutto ciò che può essere cambiato sarà cambiato fino a che non ci sarà più tempo per cambiare niente.

Legge di Beach:
Non esistono due parti identiche che si somiglino.

Legge di Willoughby:
Quando cerchi di dimostrare a qualcuno che una macchina non funziona, funzionerà.

Legge fondamentale dell'incastro:
Taglialo grosso e infilalo a calci.

Legge di Meissner:
Ogni entità di produzione è sempre l'ultima a utilizzare il proprio prodotto.

Teoria di Macpherson sull'entropia:
Ci vuole meno energia a togliere un oggetto dal proprio posto che a rimettercelo.

Legge speciale:
Sul banco di lavoro c'è sempre più casino dell'ultima volta.

Legge generale:
Il caos nell'universo è in costante aumento.

Prima legge di Schrank:
Se non funziona espandilo.

Corollario:
Più è grande, meno ci si accorgerà che non funziona.

Postulato di Bitton sull'elettronica:
Se lo capisci, è superato.

Leggi di Manubay per i programmatori:

  1. Se la modifica di un programmatore a un programma esistente funziona, probabilmente non era quello che voleva il cliente.
  2. Il cliente non sa quello che vuole, ma sa quello che non vuole.

Assioma di Jose:
Non c'è niente di tanto effimero quanto quello che chiamano permanente.

Legge di Washlesky:
Disfare è più facile che fare.

Regola di Rudnicki:
Quello che non si può fare a pezzi cadrà a pezzi.

Legge di Rap sulla riproduzione inanimata:
Se disfi una cosa e la rimetti insieme un numero sufficiente di volte, alla fine ce ne saranno due.

Regola delle fasi di un progetto:

  1. Entusiasmo.
  2. Disillusione.
  3. Panico.
  4. Ricerca del colpevole.
  5. Punizione dell'innocente.
  6. Gloria e onori ai non partecipanti.

Legge di Freivald:
Solo un idiota può riprodurre il lavoro di un altro idiota.

Legge di Tenenbaum sulla riproducibilità:
I risultati più interessanti si verificano una volta sola.

Legge di Souder:
Il fatto che sia riproducibile non significa che sia vero.

Legge di Seeger:
Se è tra parentesi, lo puoi ignorare.

Legge di Weiner sulla ricerca in biblioteca:
Non ci sono risposte, solo rimandi.

Osservazione di Launegayer:
Fare domande stupide è più facile che correggere errori stupidi.

Legge di Bogovich:
Chi esita probabilmente ha ragione.

Legge di Strano:
Quando tutto il resto fa fiasco, prova a fare come dice il capo.

Seconda legge di Brintall:
Se ti danno due ordini contraddittori, obbedisci a entrambi.

Legge di Shapiro sul riconoscimento:
Chi fa meno riceverà più complimenti.

Legge di Johnson:
Il numero di malattie tra i dipendenti è direttamente proporzionale alla salute dell'azienda.

Principio di Tilli sull'organizzazione dell'ufficio:

  • Se lo archivi, saprai dov'è ma non ne avrai bisogno.
  • Se non lo archivi, ne avrai bisogno, ma non saprai dov'è.
  • Legge di Owen per le segretarie:
    Non appena ti siedi con una tazza di caffè caldo, il tuo capo ti chiederà di fare qualcosa che durerà fino a che il caffè non sarà freddo.

    Legge di Sandiland:
    Il tempo libero che si presenta inaspettatamente sarà sprecato.

    Legge di Scott:
    Non percorrere mai il corridoio di un ufficio senza un pezzo di carta in mano.

    Legge di Harbour:
    La scadenza è una settimana dopo la scadenza.

    Prima legge di Eddie per gli affari:
    Non fare mai contrattazioni prima delle 10 di mattina o dopo le 4 del pomeriggio. Prima delle 10 penseranno che sei impaziente, dopo le 4 che sei disperato.

    Tabella delle scuse buone per l'ufficio

    1. L'abbiamo sempre fatto così.
    2. Non sapevo che fosse urgente.
    3. Non è di mia competenza.
    4. Nessuno mi ha dato l'O.K.
    5. Sto aspettando l'O.K.
    6. Come facevo a saperlo, secondo voi ?
    7. Lavoro suo, non mio.
    8. Aspettiamo che torni il capo e sentiamo lui.
    9. Non ci capita spesso di fare errori.
    10. Non sapevo che fosse importante.
    11. Ho tanta di quella roba da fare che non riesco proprio a fare anche questo.
    12. Pensavo di averlo detto.
    13. Non sono stato assunto per questo.

    Legge di Drummond sull'assunzione di personale:
    Il curriculum ideale si presenta il giorno dopo che il posto è stato assegnato.

    Legge di Osborn:
    Le variabili non mutano mai, le costanti sì.

    Prima legge delle modifiche:
    Qualsiasi informazione che comporti un cambiamento nel progetto sarà trasmessa dopo - e soltanto dopo - che tutti i disegni sono stati completati. (Meglio conosciuta come legge dell' <Adesso me lo dicono!> ).

    Corollario:
    In casi semplici, che presentino una soluzione ovviamente giusta e una ovviamente sbagliata, è spesso più saggio scegliere quella sbagliata, in modo da aver già pronta la conseguente modifica.

    Seconda legge delle modifiche:
    Quanto più innoqua sembrerà una modifica, tanto più le sue conseguenze si estenderanno e maggiore sarà il numero dei disegni che dovranno essere rifatti.

    Terza legge delle modifiche:
    Se, quando il completamento di un disegno è imminente, le dimensioni vengono finalmente comunicate come sono in realtà  invece di come si era pensato che fossero, si fa sempre prima a cominciare tutto da capo.

    Corollario:
    È normalmente poco pratico preoccuparsi in anticipo di eventuali ostacoli: se non ce ne sono, qualcuno si preoccuperà di crearvene.

    Legge del centimetro perso:
    Nel progettare qualsiasi tipo di costruzione nessun totale potrà essere calcolato esattamente dopo le 16.40 di venerdì.

    Corollari:

    1. Nelle stesse condizioni, se una qualsiasi piccola dimensione è indicata in millimetri, il totale risulterà del tutto impossibile a calcolarsi
    2. Il totale corretto risulterà evidente alle 9.01 di lunedì.

    Leggi della confusione applicata:
    L'unico pezzo che la fabbrica si è dimenticata di spedire è quello su cui si regge il 75% di quelli spediti.

    Corollario:

  • Non soltanto la fabbrica si è dimenticata di spedirlo, ma il 50% delle volte non lo produce nemmeno.
  • I tempi di consegna di qualsiasi merce sono direttamente proporzionali al bisogno che se ne ha.
  • Dopo aver aggiunto due settimane alla vostra tabella di marcia per ritardi imprevisti, aggiungetene altre due per i ritardi che davvero non prevedete.
  • In una qualsiasi struttura, il pezzo più importante farà di tutto per andare a finire nel posto sbagliato.
  • Corollari:

    1. In un qualsiasi gruppo di pezzi che hanno lo stesso segno di montaggio, uno non dovrebbe averlo.
    2. Non lo scoprirete finchè non proverete a metterlo dove il segno dice che va messo.

    Legge di Mirksch:
    Se una corda ha un capo, ne ha anche un altro.

    Le equazioni di Snafu:

    1. In qualsiasi problema contenente <n> equazioni, ci saranno<n+1> incognite.
    2. L'oggetto o l'informazione che più sono necessari, saranno i meno accessibili.
    3. Una volta che si saranno esaurite senza successo tutte le possibilità, ci sarà una soluzione, semplice e ovvia, che salterà immediatamente all'occhio di chiunque altro.
    4. I guai arrivano sempre a ondate.

    Costante di Skinner:
    Quella quantità che, moltiplicata per, divisa per, sommata a, o sottrata alla risposta cui si è arrivati, dà la risposta cui si sarebbe dovuti arrivare.

    Leggi per i programmatori di computer:

    1. Qualsiasi programma, quando funziona, è obsoleto.
    2. Qualsiasi programma costa di più e ci mette di più.
    3. Se un programma è utile, dovrà essere cambiato.
    4. Se un programma è inutile, dovrà essere documentato.
    5. Ogni programma si espanderà fino a occupare tutta la memoria disponibile.
    6. Il valore di un programma è proporzionale all'ingombro del suo output.
    7. La complessità di un programma si arresta solo dopo aver oltrepassato le capacità del programmatore.

    Primo postulato di Troutman:
    L'errore che produce il danno maggiore sarà scoperto soltanto dopo che il programma è stato usato per almeno sei mesi.

    Secondo postulato di Troutman:
    Se il programma è stato concepito in modo tale che i dati incorretti siano rifiutati, ci sarà sempre un idiota abbastanza ingegnoso per trovare il metodo di farli passare.

    Leggi di Gilb sull'inaffidabilità:

    1. I computer sono inaffidabili, ma gli uomini ancora di più.
    2. Qualsiasi sistema che dipende dall'affidabilità umana è inaffidabile.
    3. Gli errori che non si trovano hanno un'infinita varietà, mentre invece quelli che si trovano sono per definizione finiti.
    4. I costi degli investimenti sull'affidabilità aumenteranno fino a superare quelli degli eventuali errori, o finchè qualcuno non insisterà che si faccia qualcosa di produttivo.

    Leggi di Golub:

    1. Le idee fumose servono a evitare di stimare gli eventuali costi di una loro realizzazione.
    2. La realizzazione di un progetto mal pianificato richiede il triplo del tempo previsto; quella di un progetto pianificato con la massima attenzione solo il doppio.

    Principio di Shaw:
    Fai un programma che anche un idiota può usare, e soltanto un idiota vorrà usarlo.

    Legge dell'officina:
    Ogni attrezzo, quando cade, rotola fino al punto più inaccessibile dell'officina.

    Corollario:
    Sulla strada verso quel punto, l'attrezzo caduto ti pesterà il piede.

    Principio degli elementi persi:
    Il raggio di caduta dal banco di lavoro di piccoli elementi varia inversamente alle loro dimensioni - e direttamente alla loro importanza per il completamento del lavoro intrapreso.

    Legge dell'irritazione:
    A qualunque cosa si stia lavorando, non appena si mette via uno strumento, certi di aver finito di usarlo, immediatamente se ne avrà bisogno.

    Prima legge di Johnson:
    Se un congegno meccanico si rompe, lo farà nel peggiormo mento possibile.

    Legge di Sattinger:
    Funziona meglio se si mette la spina.

    Legge di Watson:
    L'affidabilità di un macchinario è inversamente proporzionale al numero e all'importanza delle persone che lo custodiscono.

    Seconda legge di Wyszkowski:
    Si riesce a far funzionare qualsiasi cosa, se ci si pasticcia abbastanza.

    Legge di Schmidt:
    Se si giocherella abbastanza a lungo con uno strumento, si romperà.

    Legge di Lowery:
    Se si blocca, forzalo. Se si rompe, tanto si doveva cambiare.

    Legge della forza:
    Non forzarlo: prendi un martello abbastanza grosso.

    Legge di Cooper:
    Le macchine sono tutte degli amplificatori.

    Legge di Jenkinson:
    Non funzionerà.

    Leggi di Hardin:

    1. Non si può mai fare una cosa sola.
    2. Non si può neanche fare una cosa alla volta.

    Quarta legge di Hecht:
    Non c'è come oggi per rimandare quello che non si ha voglia di fare.

    Dilemma di Grossman:
    Se vale la pena di farlo, ne valeva la pena ieri.

    Legge di Knagg:
    Più grandioso è il progetto, più alta è la possibilità di fallimento.

    Assioma di Dehay:
    I lavori semplici vengono sempre rimandati perchè tanto c'è sempre tempo per farli dopo.

    Legge di Wethern:
    La supposizione è la madre di tutte le boiate.

    Estensione di Einstein della legge di Parkinson:
    Ogni lavoro si espande fino a occupare tutto lo spazio disponibile.

    Corollario:
    Per grande che sia lo spazio di lavoro, se due cose devono essere fatte allo stesso momento avranno bisogno entrambe dello stesso tavolo.

    Quattro principi dell'officina:

    1. La punta del trapano o la chiave inglese di cui si ha bisogno è quella che manca dalla cassetta degli attrezzi.
    2. Per la maggior parte dei lavori ci vogliono tre mani.
    3. I bulloni che avanzano non corrispondono mai alle viti che avanzano.
    4. Più attentamente si pianifica un lavoro, maggiore è la confusione quando qualcosa va male.

    Regola di Ray sulla precisione:

  • Misura con un micrometro.
  • Segna con un gessetto.
  • Taglia con l'ascia.
  • Prima regola della riparazione:
    Se non è rotto non lo puoi aggiustare.

    Seconda regola della riparazione:
    Tieni tutto.

    Legge di Smith sulla riparazione dei computer:
    I fori d'accesso saranno troppo piccoli.

    Corollario:
    I fori della misura giusta saranno al posto sbagliato.

    Seconda legge di Jaruk:
    Se costa di meno comprare un computer nuovo, insisteranno perchè si ripari quello vecchio.

    Corollario:
    Se costa di meno riparare quello vecchio, vorranno comprare l'ultimo modello.

    Leggi di Gore sulla progettazione:

    1. La funzione primaria del progettista è di rendere la vita difficile al fabbricante e impossibile all'utente.
    2. Il componente di minor durata di un qualsiasi circuito sarà sistemato nel posto meno accessibile.
    3. Ogni progetto deve contenere almeno un parte obsoleta, due impossibili da trovare e tre che sono ancora in fase di sviluppo.

    Corollari delle leggi di Gore sulla progettazione:

    1. Il progettista cambierà il disegno all'ultimo momento per seguire l'ultimo grido.
    2. I cambiamenti non saranno indicati nelle istruzioni.

    Sei leggi di murfologia dell'ufficio:

    1. Lettere importanti senza errori ne svilupperanno nella posta.

    Corollario:

  • Errori corrispondenti si manifesteranno nella copia mentre il capo la sta leggendo.
  • Le macchine dell'ufficio che funzionano perfettamente durante le ore di lavoro si romperanno quando cercate di usarle la sera a scopo personale.
  • Le macchine rotte funzioneranno perfettamente di fronte all'uomo delle riparazioni.
  • Buste e francobolli che non attaccano quando li leccate si attaccheranno spontaneamente ad altre cose quando non devono farlo.
  • Documenti vitali dimostreranno la loro vitalità muovendosi spontaneamente da dove li avete messi a dove non riuscite più a trovarli.
  • L'ultima persona che se ne è andata o che è stata licenziata sarà ritenuta responsabile di ogni cosa che va male, fino a che un'altra persona non se ne andrà o verrà licenziata.
  • Dilemma di Devries:
    Se pigiate due tasti della macchina per scrivere, quello che non volete batterà sulla carta.

    Teoria della supervisione selettiva:
    L'unica volta in una giornata che vi concedete un attimo di riposo è la volta che il capufficio vi guarda.